WEB-MAILWEB-MAIL 2
Ricerca personalizzata
Clienti
Prossimi appuntamenti sportivi
Pubblicità

Condividi Bookmark and Share


Thumbnail Screenshots by Thumbshots

Notizie sportive 

A1F: Penta Faenza Acer Priolo 64-75

Penta: Alexander 19, Arcangeli n.e., Bassi n.e., Bertoni n.e., Bjedov 14, Ferazzoli 5, Mazzoni 2, Modica 12, Adriana 10, Riccardi 2. All.: Incarbona.
Acer: Bonfiglio S. 33, Bonfiglio V. n.e., Fazio 14, Impastato 7, Malcom n.e., Puglisi n.e., Skvarkova 8, Vinci 7, Wolvert 6. All.: Coppa.
Arbitri: Zancanella di Este (Pd) e Tirozzi di Bologna.
Parziali: 22-22, 40-37, 49-54.

Passo all’indietro per la Penta, che dopo tre belle vittorie consecutive, tutte sopra i 20 punti di vantaggio, cede in casa all’Acer Priolo. Merito della squadra siciliana, compatta e determinata, che ha la sua autentica trascinatrice in Susanna Bonfiglio. Ma qualche pecca ce l’hanno anche le faentine, incapaci, nella seconda metà della partita, di trovare le soluzioni giuste contro la difesa dell’Acer. In avvio di gara si gioca con scioltezza e si segna con frequenza da ambo le parti. Punteggio piuttosto alto, quindi, al termine dei primi 10’ (22-22), molto equilibrati e piacevoli. A grandi linee la stessa situazione si ripete nel secondo periodo di gioco: la Penta prova ad allungare al 12’ (29-22), ma Priolo è pronto a ricucire lo strappo, andando al riposo sostanzialmente in parità. Le cose cambiano all’inizio del terzo tempo, quando le sicule imbrigliano l’attacco faentino con la ‘boxe and one’ su Modica, fino a quel momento la migliore fra le biancoverdi di casa. La Penta perde smalto, mentre Priolo, spinta da una grande Bonfiglio, raggranella lentamente qualche punto di vantaggio. La svolta decisiva della gara avviene all’inizio del quarto tempo, quando le siciliane nel giro di un minuto passano dal +5 al +11. Inutili i successivi tentativi di rimonta delle manfrede, costrette al fallo sistematico: le ragazze di Priolo sono lucide fino in fondo e molto precise dalla lunetta (32/38 nel totale dei liberi). Alla fine è giusto aggiungere che la Penta recrima anche su un arbitraggio non certo casalingo, che ha concesso 38 liberi alle ospiti e soltanto 8 alle locali.

Risultati A1 femminile: Chieti – La Spezia 60-74, Como – Taranto 71-62, Messina – Treviglio 66-64, Parma – Venezia 89-52, Faenza – Priolo 64-75, Rovereto – Schio 67-84, Termini Imerese – Alessandria 39-102.

Classifica: Como e Schio 20; Parma, Alessandria e La Spezia 14; Taranto 12; Rovereto 10; Faenza, Messina e Priolo 8; Chieti 6; Venezia 4; Termini Imerese 2; Treviglio 0.

Prossimo turno: La Spezia – Alessandria, Priolo – Chieti, Rovereto – Messina, Schio – Parma, Taranto – Termini Imerese, Treviglio – Faenza, Venezia – Como.

Visita il sito ufficiale!

Notizia di domenica 16 dicembre 2001


Vai all'elenco notizie sportive


Torna alla homepage Cerca nel sito Scrivi una mail Portfolio clienti | Appuntamenti | Aziende | Casa | Comuni | Lavoro | Rubriche | Sport | Info_Utili | No_Profit | Pubblicità
Ultimo aggiornamento 06.04.20 :: :: Admin
Copyright 2000/2020 GRIFO.ORG Srl - Tutti i diritti riservati
Siti partner noleggio autogru e piattaforme aeree | boxercentonara | allevamento cani golden retriever | cuccioli cani labrador | cuccioli cani maltesi | cani shihtzu | castellobasket.it | cristoferi | esserbella | gamaweb.it | arredo giardini | abbigliamento e accessori sport | accessori e assistenza camper Bologna | biglietto da visita digitale | virtusimola.com